Loading
Premio-Mazzella-2013

Premio michele mazzella

’Atto unico “Conflitti sconfitti”, scritto dalla prof.ssa Paola Ancilotto in collaborazione con gli alunni Beatrice Colombo, Edoardo Cargnelli,Elisabetta Rosa Moressa, Filippo Schiavon e Giulio Betti Si è classificato 3° al Concorso Nazionale Premio Michele Mazzella per una Drammaturgia Giovane con la seguente motivazione :“E’ un gioco intelligente e prezioso sul pericolo del fanatismo e i pregiudizi razziali, religiosi, ideologici, ma tutto raccontato con la leggerezza della poesia “

Il 16 dicembre 2017 all’Associazione Olivolo a Venezia- Castello

Percorsi e laboratori didattici al museo per scuole primarie e secondarie.

Fondazione Musei Civici di Venezia  – clicca qui

Istituto Comprensivo Statale “Caio Giulio Cesare” – Mestre (VE)

Laboratorio Teatrale
“ ZERBINO S.r.l. “
Commedia di Paola Ancilotto
Adattamento e Regia
Josè Manuel Diaz Luzardo
Collaborazione Musiche
Marinella Borsani
Collaborazione coreografie
Daniela Contini
Costruzione di elementi scenici
Gruppo di alunni coordinato da Josè Manuel Diaz Luzard
Collaborazione speciale di
Joan Giacomin
e Werner Bacciu
 
PRESENTAZIONE
Zerbino [dall’arabo zirbiy «tappeto, cuscino»]. – Piccolo tappeto
rettangolare, generalmente intessuto con fibre di cocco, che si mette
davanti agli usci, e che serve per pulirsi le scarpe prima di entrare in
casa (anche nettapiedi, stoino).
 
Treccani
Lo Zerbino della nostra commedia è ben lontano dall’umile
immagine del nettapiedi a cui siamo abituati. Qui, Zerbino è il
dispotico padrone di un’incredibile Fabbrica dei Sogni. Alle sue
dipendenze (e sotto le sue grinfie) lavorano i personaggi più
strampalati: Svampita, Censurino, Zita, Sepoffà, Messer Tarlo…
tanto assurda quanto efficace, questa piccola équipe di salariati e
stagisti lavora giorno e notte per confezionare i sogni migliori per i
clienti della Fabbrica.
 
Qualcosa, però, va storto: la smisurata sete di potere di Zerbino lo
spinge a sospettare una congiura e a contrapporsi a tutto e a tutti
pur di ottenere un dominio assoluto. E si scatena un inferno: dagli
armadi della Fabbrica escono a frotte le paure più spaventose, i
desideri più torbidi e gli istinti più subdoli che s’infiltrano nei sogni
dei clienti, trasformandoli in terribili incubi! La situazione diventa
insostenibile: riusciranno i coraggiosi lavoratori a calmare il
padrone e a riportare in auge il buon nome della Fabbrica?
Tra guizzi d’umore grottesco, calembours surrealisti e frecciatine
alla società contemporanea, la commedia trasporta gli spettatori
in un turbine di emozioni, comicità ed effetti speciali, dimostrando
ancora una volta che si può educare divertendo, e divertire
educando.
Date dello spettacolo :
3 Giugno 2015 h.18 Teatro Corso – Mestre
5 Giugno 2015 h.17 Teatro parrocchiale Chiesa di via Piave-
Personaggi e interpreti :
Zerbino
Giovanni Valenzasca
Censurino
Leone Bacciu
Svampita
Elena Beltrame,
Zita
Giulia Candian
Sepoffà
Alberto Guermani
Messer Tarlo
Francesco Mingardo
Yin
Anna Cugliari
Yang
Davide De Toni
Sognatori
Alessandro Barilà,
Marco Capitanio, Sorin Capbatut
Pilota Edoardo Maione
Azzurro Alessandro Barilà
Lola Lola Emma Frare
Paure – Numeri – Desideri e personaggi invisibili :
Anna Andriolo, Alessio Brovedani,, Sabrina Casale,
Letizia Cassin, De Zorzi Mirna, Emma Frare,
Edoardo Maione, Caterina Tocchi, Fiorena Velaj,
Tommaso Vianello, Giorgia Vita,
Capotecnico
Filippo Visentin
Gruppo costruzione elementi scenici
 
Laura Orvieto, Giulia Candiani, Emilia Ciochina, Elia Maceria,
Camilla Meneghetti, Monica Pistorello, Sara Zenelaj

C’E’ MUSICA NELL’ARIA:

Piccoli Palcoscenici 2013 / Idee e Percorsi

Niente panico, bambini

Mestre Teatro Momo
Venerdì 31 Maggio 2013 – 21:00

Comune di Venezia – Direzione Politiche Sociali – Servizio ETAM

In collaborazione con la Scuola Media C.G. Cesare – Mestre VE

Fuori concorso

Autore e Adattamento: Paola Ancilotto

Regia: Giulio Boato

Scenografia: Carlo Risi, Silvana Scassola

Responsabile del laboratorio: Paola Ancilotto

Responsabile tecnico: Silvana Scassola

Durata: 50’

Nella commedia si affronta il tema delle paure: paure tradizionali e attuali, paure indotte.

“I protagonisti, Lorenzo e Caterina, si trovano ad affrontarle, poiché le richiamano – ed esse si concretizzano – con il loro stesso atteggiamento timoroso e insicuro.” …Continua

ZERBINO SRL (VIDEO) … Clicca qui

Top